FRANCESCO FEROCI  è   stato   un   compositore,   organista, poeta e sacerdote italiano.

Nacque  a   San  Giovanni Valdarno   il 16 apr. 1673.     In giovane  età   entrò    nel  collegio    Eugeniano    di    Firenze      studiando teologia,  materie   letterarie e musica;    dal 1688   con   il maestro G. M. Casini.      Intraprese   la  carriera concertistica, esercitando dal 1697 l'attività di organista in numerose chiese di Firenze tra le altre S. Lorenzo, S. Marco, S. Felicita, S. Croce, Orsanmichele e la Ss. Annunziata. Svolse concerti anche nei paesi di  Figline Valdarno,  San Giovanni Valdarno, Montevarchi, Castiglion Fiorentino e Cortona.   Dai primi del 1700 iniziò a comporre opere prevalentemente sacre.  Dopo la morte del maestro Casini,   nel febbraio  1719  divenne   primo  organista  del Duomo.  Il periodo che    seguì   tali   avvenimenti  vide  il  Feroci nel pieno dell'attività concertistica,   compositiva,  nonché letteraria  dedicandosi  al genere della poesia burlesca tipico della tradizione toscana. Compose  mottetti , duetti, responsari e salmi per piccole formazioni vocali, nonché  versetti e sonate per organo continuando   l'attività didattica,    con grande seguito di allievi. Nel 1736   terminò  la stesura del Concerto CXXX alternato col 1º e 2ºorgano, detto Concerto   per organo sull'aria della "Martina" (dal nome del violinista genovese Martino Bitti, autore  dell'aria ripresa dal Feroci). Il 25 luglio 1736 fu eseguito per la prima  volta nel  Duomo  di   Firenze,   come documentato nelle Notizie   di Casa  Salvini.  Dello  stesso  periodo  sono  i Responsi della settimana   santa,  per  tre  voci  virili.  Nel 1744, per le precarie condizioni di salute Feroci  abbandonò l'incarico di   primo organista presso il Duomo.

Fu così   definitivamente  sostituito da  Bonaventura  Matucci come si legge nella   supplica   del 30 luglio   dello   stesso anno,  al granduca    Francesco Stefano di Lorena.  Feroci continuò tuttavia a ricevere l’onorario, in virtù dei suoi meriti artistici. Morì a Firenze il 25 novembre 1750. Francesco Feroci  ha lasciato tutta la produzione manoscritta,   mentre  alcune opere sono uscite per la stampa solo  postume.   I  manoscritti musicali   di   Feroci si trovano soprattutto all'estero, in  particolare   in  Germania. Oltre che compositore e musicista fu anche un   letterato di cui rimangono nella Biblioteca Centrale Nazionale di Firenze due manoscritti di rime burlesche.

 

Titolo del sito

ACCADEMIA MUSICALE VALDARNESE - FESTIVAL DI MUSICA CLASSICA

SCUOLA DI MUSICA - ISTITUTO MUSICALE F.FEROCI

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Google+ Social Icon

ORARIO  APERTURA SEGRETERIA

 

Martedì dalle 14,30 alle 16,30

 

Mercoledì dalle 16,00 alle 18,00

Venerdì dalle 16,00 alle 18,00

 

 

ACCADEMIA MUSICALE VALDARNESE

SEDE

San Giovanni Valdarno  (AR)

Piazza della  Libertà  n.  1

 

Tel/Fax 055942845  

 

C.F. 81005690516

P.Iva 00890710510

REA   AR - 175541

© 2023 by Key Lessons. Proudly created with Wix.com